Legacoop Emilia Ovest
Il liceo scientifico Marconi vince la Finale Intrapprendere / Bellacoopia di Parma, il concorso di simulazione cooperativa
06 giugno 2018
Finale Intrapprendere / Bellacoopia Parma
Finale Intrapprendere / Bellacoopia Parma
Finale Intrapprendere / Bellacoopia Parma
Finale Intrapprendere / Bellacoopia Parma
Finale Intrapprendere / Bellacoopia Parma
Finale Intrapprendere / Bellacoopia Parma
Finale Intrapprendere / Bellacoopia Parma
Finale Intrapprendere / Bellacoopia Parma
Quattro progetti cooperativi in gara per altrettante classi. E’ giunta a conclusione giovedì 31 maggio, presso la Camera di Commercio, la dodicesima edizione del concorso di simulazione d’impresa Intrapprendere/Bellacoopia. Le classi 3° A Liceo delle Scienze Umane Sanvitale (indirizzo Economico sociale) con il progetto “Al Pìt”, 3° G + 4° I del Liceo Scientifico Ulivi con “Best Before”, 3° S del Liceo Scientifico Marconi (Scienze applicate) con “Fitogreen”, 4° B dell’ITT Rondani con “Safetech”, si sono alternate sul palco per presentare le loro idee elaborate nell’ambito del corso promosso da Legacoop Emilia Ovest, e riconosciuto come percorso di Alternanza Scuola-Lavoro.
Dalla teoria alla pratica, gli studenti hanno sperimentato la costituzione di una cooperativa in tutte le sue fasi, partendo dall’apprendimento dei principi cooperativi, passando per l’elaborazione del business plan e del piano di comunicazione fino alla costituzione davanti al Notaio. L’evento finale, moderato dal noto dj di RadioDeejay Diego Passoni, ha visto la partecipazione del presidente Legacoop Emilia Ovest Andrea Volta, e delle istituzioni locali: la Camera di Commercio, il Comune di Parma e l’Ufficio Scolastico. Durante la mattinata le classi hanno presentato i loro progetti, accompagnati dai docenti delle classi, dalla responsabile di Intrapprendere Vanessa Sirocchi e dai colleghi tutor Roberto Meglioli e Marino Di Santo.
Il premio per il miglior logo è andato al progetto “Best Before” dell’Ulivi, quello per la migliore presentazione a “Al pìt” del Sanvitale e per il miglior video a “Safetech” del Rondani.
La classifica finale dei progetti invece ha visto il seguente posizionamento sul podio: primo premio a Fitogreen del Marconi (fitodepurazione delle acque, attraverso la realizzazione di impianti evoluti gestiti anche tramite una app), secondi a pari merito Safetech del Rondani (software installato su appositi orologi che, in caso di pericolo, lancia un allarme) e Best Before dell’Ulivi (attività di ristorazione contro lo spreco alimentare combinato alla diffusione della cultura ambientale), al terzo posto Al Pìt del Sanvitale (agriturismo ecologico con babyparking e fattoria didattica). Tutti i premi consistono in somme di denaro a disposizione delle classi per le gite.
La varietà dei progetti e dei temi sviluppati testimoniano l’attenzione delle giovani generazioni verso l’ambiente, la salute, la tutela del più debole e l’innovazione, nel rispetto dell’Agenda 2030 dell’ONU. L’impegno e la serietà espressi in questi mesi di lavoro è stati sottolineati da professori e tutor, a testimonianza della bontà di questa esperienza, in termini sia di acquisizione di nuove competenze utili anche in ottica lavorativa che di condivisione dello spirito cooperativo.