Legacoop Emilia Ovest
"Costruiamo il futuro", l'indagine SWG ha aperto il Meeting annuale di Coopstartup a Reggio Emilia: sono ancora forti i valori cooperativi
07 dicembre 2018
Costruiamo il futuro
Costruiamo il futuro
Costruiamo il futuro
Costruiamo il futuro
Costruiamo il futuro
Il sipario del Meeting annuale di Coopstartup si è aperto martedì 4 dicembre, presso Ruote da Sogno, con il convegno “Costruiamo il futuro”, sulla scia del brand lanciato da Legacoop Emilia Ovest. Durante la mattina, sono state presentate due indagini inedite di SWG, svolte nel nostro territorio, una sui cittadini interrogati sul loro sentiment rispetto alla situazione socioeconomica, reputazione cooperativa, aspettative per il futuro, l’altra sui cooperatori intervistati in merito alla loro percezione del contesto in cui le imprese devono competere, alle richieste verso l’associazione di riferimento, al ruolo della cooperazione e agli strumenti ritenuti necessari per crescere.
I lavori sono proseguiti fino a tardo pomeriggio con dibattiti e relazioni intorno a temi incentrati in particolare sull’innovazione in chiave cooperativa, quindi sia tecnologica e digitale che sociale. A contribuire alla discussione erano presenti oltre cinquanta startupper provenienti da tutta Italia accomunati dalla partecipazione ai Bandi Coopstartup di Coopfond, Fondo mutualistico di Legacoop, che hanno incontrato i rappresentanti di importanti cooperative per confrontarsi sullo sviluppo di impresa.
Il 5, l’evento è proseguito al Tecnopolo per approfondire i temi lanciati e dare impulso ulteriore al progetto Coopstartup.
Hanno partecipato all’iniziativa i presidenti Legacoop Andrea Volta, Emilia Ovest, Giovanni Monti, Emilia-Romagna, Mauro Lusetti, Nazionale, il direttore generale Coopfond, Aldo Soldi, il direttore SWG Enzo Risso e Lucio Poma, economista, professore dell’Università di Ferrara e responsabile scientifico Industria e Innovazione di Nomisma, che ha chiuso la mattina del 4 dicembre con una lectio magistralis su “I mattoni del 4.0”.
Costruiamo il futuro - ha dichiarato Andrea Volta, pres. Legacoop Emilia Ovest - significa mettersi insieme per tracciare la propria la rotta e proporla alla comunità. Questo evento prende le mosse dalla volontà di interrogarci come movimento sul nostro ruolo, la nostra reputazione, il nostro contributo economico e sociale, soprattutto in questa fase di fine mandato. Andremo infatti a congresso a inizio 2019, siamo quindi in un periodo di bilanci e progettualità”.
Ciò che è emerso dalle indagini di SWG suggerisce che la cooperazione sia percepita ancora come strumento grazie al quale veicolare e praticare i valori della condivisione, della collaborazione, della partecipazione, e del lavoro. C’è sicuramente preoccupazione per il futuro, causata dal lungo periodo di incertezze, ma occorre rinsaldare le energie cooperative, metterle in rete, e sfruttare le opportunità offerte dalla rivoluzione digitale rispetto alla quale il ritardo si paga in termini di competitività, efficienza e qualità.