Legacoop Emilia Ovest
“Storie di barriera” Il concorso letterario under 35, di Officine Gutenberg
15 maggio 2018

E’ aperto il bando del concorso letterario per under 35 “Storie di barriera”, ideato da Officine Gutenberg con la collaborazione de L’Arco e di Sol.co, cooperative sociali di Piacenza.

Il progetto è stato presentato in una vetrina prestigiosa, il Salone internazionale del libro di Torino giunto all’edizione numero 31, domenica 15 maggio (nella foto) nello stand riservato all’Aci (l’Alleanza delle cooperative italiane).

Alla presentazione sono intervenuti il presidente di Officine Gutenberg Paolo Menzani e Valentina Pacella della coop L’Arco, introdotti da Roberto Calari, responsabile nazionale delle coop culturali dell’Allenza delle cooperative italiane.

Nel dettaglio “Storie di barriera” (per partecipare vai su www.storiedibarriera.it) è un concorso aperto a tutti i giovani scrittori e illustratori residenti in Italia che dovranno obbligatoriamente partire dall’incipit che si trova sul sito:

Gli abitanti di Piacenza sono asserragliati all’interno dell’angusta cerchia delle mura medievali. Il vicino ?ume Po è diventato un con?ne invalicabile. I ponti che univano la parte settentrionale della città alla Lombardia sono stati demoliti, e dove un tempo sorgevano le società di canottaggio ora sorgono torrette per gli avvistamenti con l’obiettivo di respingere l’eventuale arrivo degli Altri.

Il racconto potrà poi proseguire liberamente, senza alcuna indicazione ulteriore sulla trama da sviluppare; stessa linea anche per gli illustratori, che dovranno creare diverse tavole illustrate inedite (in bianco e nero e a colori) a partire da una traccia che avrà come filo conduttore il tema dell’inclusione sociale e della società multietnica.

Il progetto – ha spiegato Paolo Menzani – ha la finalità di promuovere la coesione, l’inclusione sociale e la cittadinanza attiva, il luogo in cui verranno effettuate le premiazioni del concorso, è Quartiere Roma, vero e proprio microcosmo piacentino spesso al centro della cronaca cittadina per le criticità e le tensioni create dalla convivenza di più nazionalità».

Una giuria qualificata, giovane e aperta agli operatori impegnati ogni giorno sul tema dell’interculturalità e in cui verranno coinvolti anche esponenti di Federsolidarietà, Confcooperative e Svep, selezionerà i 6 migliori racconti, destinati ad essere successivamente illustrati.

Il bando è aperto fino alla fine di luglio.