Legacoop Emilia Ovest
Expo 2015, a Piazzetta Piacenza i piccoli «grandi» camion di Cop.a.v. la cooperativa di autotrasporto di Fiorenzuola
23 September 2015
Copav a Expo
Lo stand più colorato di Expo è, dal 21 al 27 settembre, è quello di Cop.a.v., in piazzetta Piacenza: container di tutti i colori, camion in scala e perfino una versione giocattolo in scatola di montaggio per i visitatori.
E’ con questa immagine originale, curata dal creativo Mauro Ferrari, che Cop.a.v., l’azienda di trasporti e logistica di Fiorenzuola d’Arda, specializzata nel trasporto dei containers e aderente a Legacoop Emilia Ovest, questa settimana incontra i propri clienti nazionali e internazionali a Expo Milano 2015.
Nel video « Un viaggio iniziato oltre 40 anni fa,,, » proiettato sugli schermi dello stand di piazzetta Piacenza, Cop.av. racconta per immagini la propria storia fatta di qualità, flessibilità e professionalità che l’ha resa uno dei leader del settore e anche le sfide future per consolidare il suo ruolo di eccellenza nel campo dell’autotrasporto.
«In questi giorni il nostro più importante cliente ci è venuto a trovare qui, in piazzetta Piacenza, questo signica molto per noi» - dice il direttore Stefano Deolmi - «siamo convinti che il nostro investimento in Expo avrà un ottimo ritorno di immagine », « ci preme inoltre ringraziare Legacoop che con la partecipazione all’ATS Piacenza per Expo2015, ha contribuito alla realizzazione di Piazzetta Piacenza ».
Cop.a.v. nasce nel 1974, per iniziativa di 29 imprese monoveicolari, operanti prevalentemente nel trasporti di alimentari, con l’obiettivo di ritagliarsi uno spazio significativo nel settore del trasporto containers intuendo che sarebbe stato il “futuro” per la circolazione nazionale ed internazionale delle merci.
Nel 1989 inaugura la propria sede di Fiorenzuola d’Arda (Piacenza) costituita da un’area attrezzata di 27.500 mq., con magazzino per trasbordo e stoccaggio di qualsiasi tipologia di materiale, box per ricovero attrezzature, parcheggio e movimentazione contenitori.
Nel 2003 sbarca a Milano Rogoredo, dove acquista un’azienda di trasporto container controllandone l’operatività per essere presente anche nel capoluogo Lombardo, punto strategico per approdare a nuove committenze e per intercettare sempre nuovi flussi di trasporti.