Legacoop Emilia Ovest
Educazione alla sostenibilità, dalla Regione 176 mila euro per nuove attività. Anche a Piacenza e Reggio Emilia
22 September 2015
ambiente
Ammontano a 176 mila euro i contributi stanziati dalla Giunta regionale a sette Centri di educazione alla sostenibilità e all’Ente di gestione per i parchi e la biodiversità Emilia occidentale (quale capofila) per nuove attività di educazione alla sostenibilità nelle città e sul territorio.

“Con questa iniziativa - afferma l’assessore regionale Emma Petitti - la Regione dà attuazione al programma dell’educazione alla sostenibilità che gestisce insieme al sistema delle autonomie locali e al volontariato. Con questa modalità si mettono in comune competenze e risorse e si può fare meglio e di più con risorse limitate. La nostra presenza a Expo, dove porteremo l’esperienza e l’attività dei nostri centri con tanti laboratori e attività, ne è testimonianza concreta”.

Contributi per i Multicentri sostenibilità urbana

Nel dettaglio 126mila euro sono destinati ai 7 Ceas Multicentri istituiti a Cesena, Ferrara, Forlì, Modena, Piacenza, Ravenna e Reggio Emilia. Ciascun comune riceverà un contributo pari a 18mila euro (delibera di Giunta 1099/2015).

Le risorse regionali sono finalizzate a promuovere e sviluppare il sistema di comunicazione della rete di educazione alla sostenibilità (Res), a rafforzare il ruolo di coordinamento dei Ceas sul territorio e allo sviluppo di azioni educative integrate, in base alle specificità del Multicentro e alle caratteristiche delle singole città.

Contributi per educare alla biodiversità

Sono pari a 50mila euro le risorse finanziarie assegnate con delibera di Giunta 1102/2015 e destinate alle aree protette per realizzare azioni educative sulla biodiversità previste dal programma Infeas 2014 – 2016.

Le attività verranno coordinate dall’Ente di gestione per i parchi e la biodiversità Emilia occidentale (individuato quale capofila) e riguardano azioni di comunicazione e formazione per la tutela della biodiversità, legato ai temi dell’agricoltura e dell’alimentazione, al centro di Expo – Milano 2015, all’interno della Piazzetta. Le azioni verranno progettate e realizzate nelle diverse realtà, in collaborazione con gli altri Ceas Aree protette.

Le nuove risorse assegnate da Viale Aldo Moro si aggiungono al contributo regionale di 130mila euro destinati ai Ceas Intercomunali (delibera di Giunta 1713/2014). Gli Intercomunali coinvolgono 91 comuni emiliano-romagnoli, anche in forma associata.

Maggiori informazioni su programmi e attività nel nuovo sito web online in questi giorni: http://www.regione.emilia-romagna.it/infeas