Legacoop Emilia Ovest
Due classi parmensi sul podio del Premio regionale BE Sustainable!
06 giugno 2018


Vince la 3.a S del Liceo Scientifico Marconi di Parma, secondo classificato un gruppo interclasse del Liceo Fermi di Bologna, liceo Ulivi sul terzo gradino: questi i risultati della finale di BE Sustainable! concorso promosso da Legacoop Emilia-Romagna per coinvolgere gli studenti della regione nel raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità fissati dall’ONU per il 2030

Licei parmensi sugli scudi alla finale di BE Sustainable! concorso promosso da Legacoop Emilia-Romagna per diffondere tra i giovani gli obiettivi di sostenibilità fissati dall’ONU per il 2030.
Finale al fotofinish, ma i più bravi a rispondere alle domande del quizzone sulla sostenibilità sono stati gli studenti della 3.a S del Liceo Scientifico Marconi di Parma. Alle loro spalle i ragazzi dell’interclasse del Liceo Fermi di Bologna e sul terzo gradino del podio un’altra classe parmense, la 3.a G dell’Ulivi.
Ai ragazzi e alle ragazze del Marconi è andata una targa e un buono per una pizzata collettiva a coronamento dell’anno scolastico giunto al termine e di una gara vinta sul filo di lana dopo una serie di manche eliminatorie condotte a ritmo incalzante.
La gara, seguita con entusiasmo e tifo da stadio da circa 200 studenti provenienti da 13 Istituti di tutta la regione in rappresentanza delle 20 classi che hanno partecipato al progetto, si è svolta all’Auditorium Unipol in via Stalingrado 37 a Bologna e si è collocata all’interno del Festival dello Sviluppo Sostenibile.
“I 17 Susteinable Development Goals – ha ricordato Roberta Trovarelli di Legacoop Emilia-Romagna, coordinatrice del progetto – da raggiungere entro il 2030 rappresentano obiettivi comuni su un insieme di questioni importanti per lo sviluppo: occupazione e lavoro dignitoso, modelli sostenibili di produzione e di consumo, educazione di qualità, uguaglianza di genere e il contrasto al cambiamento climatico. Su questi obiettivi abbiamo coinvolto studenti e insegnanti nella consapevolezza che i giovani possono essere i protagonisti di un radicale cambio di paradigma”.
Gli studenti sono stati accolto dal presidente di AsviS (Assosciazione per lo sviluppo sostenibile) e di Unipol Pierluigi Stefanini, dal presidente di Legacoop Emilia-Romagna Giovanni Monti, da rappresentanti della Regione Emilia-Romagna e dell’Ufficio scolastico regionale.