Legacoop Emilia Ovest
Conad Centro Nord archivia l’anno con un +5,3%. E investe in nuovo sviluppo
07 giugno 2018
Conad Centro Nord archivia il 2017 con un fatturato della rete di vendita di 1,3 miliardi di euro, in crescita del 5,3% rispetto al 2016. In crescita anche il patrimonio netto consolidato, che ammonta a 253,6 milioni di euro (7,2 milioni di incremento), e l’utile – anch’esso consolidato – a 16,2 milioni. La quota di mercato è salita al 5,76%.
Dati che trovano conferma nella validità del modello imprenditoriale, fatto di imprenditori dettaglianti indipendenti associati in cooperativa, in grado di fare la differenza in un mercato sempre più competitivo e nella relazione con le persone e i territori.
La cooperativa ha chiuso il 2017 con una rete di 240 punti di vendita – 37 Conad Superstore, 101 Conad, 43 Conad City, 49 Margherita, 5 discount Todis, 3 Sapori&Dintorni e 2 PetStore –, per una superficie complessiva di 195.525 mq, distribuiti in Emilia-Romagna (Parma, Piacenza, Reggio Emilia) e in Lombardia.
Il patrimonio netto in costante crescita ha consentito a Conad Centro Nord di varare un piano di sviluppo che per l’anno in corso prevede investimenti per 51,5 milioni di euro finalizzati all’apertura di 9 nuovi punti di vendita a Osnago (Lecco), Milano, Cernusco sul Naviglio (Milano), Lacchiarella (Milano), Borgo Val di Taro (Parma), Villa di Tirano (Sondrio), Brescia – oltre a un cambio insegna a Castellucchio (Mantova) – e 1 PetStore a Guastalla (Reggio Emilia).
 
«Per noi ogni risultato non è un punto di arrivo bensì una nuova partenza. Per questo consideriamo gli obiettivi raggiunti nel 2017 un buon viatico per l’anno in corso», commenta il direttore generale di Conad Centro Nord Ivano Ferrarini. «Stiamo investendo su ciò che sappiamo fare meglio, sulla marca Conad e sui nostri soci imprenditori, ai quali mettiamo a disposizione gli strumenti più innovativi per fare nuovo sviluppo, incentivandoli a rafforzare la relazione con le persone. Il punto di vendita è un luogo di relazione e un’opportunità per fare conoscere a fondo la qualità e la convenienza del prodotto Conad».
 
La crescita è costante in tutti i territori in cui Conad Centro Nord è presente. Una rete di vendita multiformato, con negozi differenti per funzione, dimensione e vocazione, dà quotidianamente risposta alle esigenze dei clienti in termini di qualità dell’offerta e convenienza nella spesa, con una focalizzazione sulla marca Conad e sui freschi. Una rete che è il tratto distintivo unitario della cooperativa e dei 352 soci coadiuvati da 4.710 dipendenti.
Lo scorso anno le nuove aperture sino state cinque: tre a Brescia (2 Conad e 1 discount Todis), una a Milano (Conad City) e una a Bergamo (Conad).
L’offerta di servizi è completata da 13 parafarmacie, in cui i clienti hanno risparmiato 284 mila euro (con sconti, in media, del 5 per cento rispetto ai prezzi praticati nella farmacia tradizionale), dal distributore di carburanti a Bibbiano (Reggio Emilia) che ha consentito agli automobilisti di beneficiare di uno sconto di 0,86 centesimi al litro per un totale di 417 mila euro, e dai 2 PetStore di Parma e Reggio Emilia, una catena di negozi dedicati agli animali domestici in cui trovare una scelta ampia e articolata di prodotti di qualità e convenienti.
 
Nonostante l’Emilia-Romagna abbia registrato nel 2017 la più ampia crescita del Pil (+1,9%) tra le regioni italiane e il tasso di disoccupazione sia sceso al 6,3%, contro l’8,4% del 2013 (fonte: Unioncamere Emilia-Romagna), l’impegno per la difesa del potere d’acquisto si è protratto durante tutto l’anno.
Il paniere di Bassi&Fissi ha avuto un ruolo di primo piano così come le 27 iniziative promozionali che hanno avuto un’incidenza del 16,5% sulle vendite complessive della cooperativa. Con un prodotto a marchio su tre venduti (29% la quota nel largo consumo confezionato) la marca Conad conferma di avere un ruolo strategico e di essere una componente fondamentale del bilancio di Conad Centro Nord per lo sviluppo della rete e il rafforzamento della fedeltà dei clienti, che apprezzano la qualità da leader coniugata ad una reale convenienza del 25-30%.
Utilizzando i punti raccolti sul valore della spesa, i clienti hanno richiesto buoni sconto per un valore complessivo di oltre 6 milioni di euro o su acquisti online, abbonamenti, viaggi, servizi e premi del catalogo Desideri 2, arricchito nel corso dell’anno da altre occasioni di durata più breve.
 
Il forte radicamento in tanti territori è uno dei punti qualificanti dell’attività di Conad Centro Nord ed è un sostegno alle economie locali. La cooperativa e i soci hanno sottoscritto accordi di fornitura con 543  piccole e medie imprese per un fatturato di 146,1 milioni di euro a cui si aggiunge il valore della ricaduta sull’indotto.
 
Lo scorso anno la cooperativa e i soci hanno devoluto 1,452 milioni di euro in iniziative legate allo sport e alla cultura – in particolar modo a sostegno giovani  – e alla responsabilità sociale.
Utilizzando i punti raccolti facendo la spesa sono stati donati oltre 48 mila euro alla Fondazione Bambino Gesù mentre, in prossimità del Natale, sono state proposte "Le Luci del Cuore", quattro candele profuma ambiente con cui sono stati raccolti altri 70 mila euro per sostenere 6 progetti solidali a favore dei bambini.
 
«Sono tante le persone che condividono le iniziative che proponiamo e che ripongono fiducia in noi», commenta il presidente di Conad Centro Nord Marzio Ferrari. «Fiducia che abbiamo l’obbligo di ripagare avendo sempre ben presenti i bisogni delle comunità di cui, prima di altro, siamo cittadini animati da un forte spirito di solidarietà e partecipi della vita dei nostri territori. Con i clienti condividiamo un impegno finalizzato ad essere di aiuto agli altri e a sostenere in concreto le necessità delle comunità di cui siamo parte. Con tanto entusiasmo, determinati e fiduciosi di poter fare ancora molto per tante persone».